Documento

LA CIRCOLARE DELL’INPS VA CORRETTA!!!

CAM00069Abbiamo ricevuto, oggi pomeriggio,un EMAIL del Professore Sacchi, il consulente del Ministero del Lavoro, colui che ha ideato la NASPI e con cui siamo costantemente in contatto in tono amichevole. Nella circolare 94/2015 dell’INPS, c’è stato un errore di trascrizione, che cambia completamente il significato del punto 4 del paragrafo 2.5. Uscirà nei prossimi giorni la correzione che garantirà, a chi dal 2011 ha sempre alternato sei mesi di lavoro e sei mesi di ASPI e/o DSO, lo stesso trattamento di sussidio anche -MA SOLO- per il 2015!!!! Era il minimo che chiedevamo, infatti la petizione da noi promossa ha come obbiettivo un interpretazione favorevole da parte dell’INPS che tenesse conto della particolarità del lavoro stagionale, consapevoli che cambiare una norma appena approvata era impossibile. La “proroga” serve per avere il tempo sufficiente per poi fare una nuova legge che istituisca una categoria a parte, come avviene già per i lavoratori del settore agricolo. Nell’email Sacchi ci scrive poi,che la prossima settimana ci farà sapere come intendono risolvere i casi di periodi di MINI ASPI presenti all’interno del quadriennio, visto che, ci scrive: “Abbiamo detto che per il 2015 tuteleremo tutti e lo faremo”. Una prima lettura del testo di correzione, che ci ha scritto, conferma quanto scritto sopra. Mi sento di ringraziare Luca Bosco​ perchè è stato il primo a evidenziare l’errore e a confermare che la correzione del testo , porta nella direzione da noi cercata. Potremmo però cantare vittoria solo quando uscirà la circolare corretta e comunque ricordiamoci che è solo una battaglia. Per vincere la guerra la strada è ancora lunga e difficile, abbiamo bisogno di essere più uniti, più convinti e più numerosi.

La parte sbagliata è la seguente:

4) Per tutte le prestazioni di disoccupazione ordinaria con requisiti normali (DSO) o di ASpI le
cui ultime 52 settimane di contribuzione che vi hanno dato luogo siano a cavallo dell’inizio del
quadriennio, la valutazione della contribuzione utilizzata deve riguardare – all’interno dei 12
mesi che precedono le prestazioni DSO o ASpI – prioritariamente la contribuzione più risalente
delle ultime 52 settimane di contribuzione che hanno dato luogo a prestazioni DSO o ASpI
anche se detta contribuzione si colloca al di fuori del quadriennio di riferimento.

La correzione sarà questa:

Per tutte le prestazioni di disoccupazione ordinaria con requisiti normali (DSO) o di ASpI le cui ultime 52 settimane di contribuzione che vi hanno dato luogo siano a cavallo dell’inizio del quadriennio, la valutazione della contribuzione utilizzata – calcolata così come indicato al punto 1) dello stesso paragrafo 2.5 – deve essere ricondotta prioritariamente ai periodi contributivi più risalenti delle ultime 52 settimane di contribuzione che hanno dato diritto alla prestazione.

Il paragrafo 2.5 della circolare recita cosi:

1) Al fine di applicare il metodo di non computo delle settimane di contribuzione che
hanno già dato luogo ad erogazione di prestazione di disoccupazione ordinaria con requisiti
normali (DSO) ed ASpI – per le quali la durata della prestazione non era commisurata alla
contribuzione preesistente – si adotterà il seguente procedimento di calcolo:
A) In caso di fruizione totale di una prestazione di DSO e di ASpI viene escluso dal computo
dei contributi utili per una NASPI un numero di settimane di contribuzione pari alla durata
teorica della prestazione e comunque non inferiore a 52 settimane che rappresentano il
requisito minimo di accesso a prestazioni DSO e ASPI;
B) In caso di fruizione parziale delle prestazioni DSO e ASPI, il numero di settimane di
contribuzione da escludere dal computo di cui al punto precedente viene ridotto
proporzionalmente in ragione del rapporto esistente tra la durata della prestazione
effettivamente fruita e la durata teorica che quest’ultima avrebbe dovuto avere;
C) In entrambi i casi A) e B), tuttavia, per le prestazioni di DSO e ASpI con durata teorica
fino a 12 mesi, nell’ipotesi in cui le settimane di contribuzione presenti negli ultimi 12 mesi
precedenti la prestazione siano inferiori a 52, verranno esclusi dal computo dei contributi utili
per una NASpI, al massimo le settimane presenti in questi ultimi 12 mesi precedenti le stesse
prestazioni DSO o ASPI.
Invece nel caso in cui la durata teorica della prestazione sia superiore a 12 mesi, cioè ASpI
2014 e 2015 per i lavoratori ultracinquantacinquenni, verranno presi in considerazione ai fini
del non computo dei contributi utili per una NASPI, al massimo le settimane presenti nell’arco
temporale precedente alla prestazione pari alla durata teorica che quest’ultima avrebbe dovuto
avere.

Annunci

One thought on “LA CIRCOLARE DELL’INPS VA CORRETTA!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...