Comunicati · Rassegna stampa

Dove sono finiti i soldi degli Stagionali?

ANLS_facebook_photo_profile_arancione350 mila sono i lavoratori stagionali danneggiati dalla Naspi. Il Governo ha risparmiato 1 miliardo di Euro. Dobbiamo riprendercelo.

 

Se nel 2016 con la circolare Inps 194/15 noi lavoratori stagionali saremo tutelati quasi tutti, questo è potuto accadere grazie alla lotta che per la prima volta ha visto una categoria come la nostra unirsi e lottare per raggiungere questo obiettivo. Ma il prossimo anno la questione rimane scoperta, se non ci inventiamo qualcos’altro prenderemo tutti solo la metà dei mesi lavorati . Gli incontri che si sono succeduti in questi mesi con i vari esponenti del Governo hanno portato ad una unica conclusione : non hanno nessuna intenzione d’intervenire in maniera strutturale ,ma al massimo se troveranno fondi sufficienti, ci sarà un’altra salvaguardia di un solo anno per il settore del Turismo. Nella legge di stabilita appena approvata  questi fondi non sono stati trovati e comunque la proposta formulata dalla Commissione lavoro della Camera era inutile. L’Associazione Nazionale Lavoratori Stagionali la proposta l’ha già fatta:

La non applicabilità del secondo periodo del comma 1 dell’art. 5 del d.lgs. n. 22 del 2015 –  il quale stabilisce che ai fini del calcolo della durata non sono computati i periodi contributivi che hanno già dato luogo ad erogazione di prestazioni di disoccupazione – relativamente   ad   eventuali   prestazioni  di ASpI  fruite negli ultimi quattro anni da TUTTI i lavoratori legati al lavoro stagionale. La durata della NASpI così calcolata non puo’ in ogni caso superare il limite massimo di 6 mesi.

art,38.jpg

I problemi dunque sono: primo dove trovare i soldi e secondo allargare la platea a tutti i lavoratori di qualsiasi settore produttivo e non necessariamente legati al Turismo. In un precedente comunicato ho scritto che i soldi secondo me ci sono e infatti già la circolare 194/15 dell’Inps prevede di recuperare i 100 milioni stanziati per salvaguardare i lavoratori stagionali del Turismo percettori della MiniAspi 2012, attraverso il comma 107 dell’Articolo 1 della Legge di Stabilità 190/2014*, cosi anche da questo fondo sono stati trovati i 250 milioni necessari per prorogare di un anno la cassa integrazione in deroga (legge di stabilita 2016). Nell’incontro che abbiamo avuto con il direttore delle prestazioni sostegno al reddito dell’Inps, Luca Sabatini ci disse che le previsioni di spesa della Naspi sono state molto al di sotto delle previsioni e i primi dati ufficiali** lo confermerebbero. Insomma il 2016 è già cominciato e anche se ancora per molti la questione sussidi non è stata ancora risolta per gli enormi ritardi dell’inps dobbiamo già pensare al sussidio che prenderemo nel 2017.

*Legge 190/2014 Art.1 comma 107. Per fare fronte agli oneri derivanti dall’attuazione dei provvedimenti normativi di riforma degli ammortizzatori sociali, ivi inclusi gli ammortizzatori sociali in deroga, dei servizi per il lavoro e delle politiche attive, di quelli in materia di riordino dei rapporti di lavoro e dell’attività ispettiva e di tutela e conciliazione delle esigenze di cura, di vita e di lavoro, nonché per fare fronte agli oneri derivanti dall’attuazione dei provvedimenti normativi volti a favorire la stipula di contratti a tempo indeterminato a tutele crescenti, al fine di consentire la relativa riduzione di oneri diretti e indiretti, è istituito nello stato di previsione del Ministero del lavoro e delle politiche sociali un apposito fondo, con una dotazione di 2.200 milioni di euro per ciascuno degli anni 2015 e 2016 e di 2.000 milioni di euro annui a decorrere dall’anno 2017.
*circolare inps 194/15 punto 3. All’onere derivante dall’applicazione della norma in esame, il medesimo comma 4 del citato art. 43, nella determinazione della stima finanziaria valutata per ciascuno degli anni 2015 e 2016, dispone che si provvede mediante corrispondente riduzione del fondo di cui all’art. 1, comma 107, della legge n. 190 del 2014, istituito presso il Ministero del lavoro e delle politiche sociali e finalizzato a finanziare gli interventi normativi di riforma degli ammortizzatori sociali.
**Articolo del Avanti del 18/12/2015 …Infine le domande di disoccupazione arrivate all’Inps a ottobre sono state 250.356 nel complesso (compresi Aspi, miniAspi, mobilità e Naspi), in calo del 23,8% rispetto allo stesso mese 2014 (quando erano state 328.734). Nel periodo gennaio-ottobre il totale è di 1.709.305, in calo del 13,9% rispetto a 1.984.773 dei primi 10 mesi 2014.

 

 

 

Annunci

3 thoughts on “Dove sono finiti i soldi degli Stagionali?

  1. Buongiorno io sono un lavoratore stagionale che Fino al 2015 ha preso sempre aspi e ordinaria normale e a oggi l’Inps mi ha calcolato solo le settimane lavorate in questo anno senza applicare il punto 8 della circolare del 27 novembre 2011 dove parla appunto del calcolo per chi ha preso aspi e ordinaria a cavallo del quadriennio io ho fatto fare il riesame ma il punto 8 non dovrebbe salvaguardare anche chi come me ha preso aspi aiuto

    Mi piace

  2. E per chi come me a fatto solo dequisiti ridotti. Mini aspi e miniaspi2012..essendo sempre lavoratore stagionale e avendo presentato domanda a ottobre e ancora non liquidata sono passati quasi 4 mesi.ho la possibilità che mi venga qpplicata la circolare 194/2015? Anche perche non sono mai arrivato dal 2012 AO 6 mesi di occupazione? Visto che sono tutti corrotti questi dello stato e di chi ci deve tutelare? Mi potreste dare una risposta? E poi sta benedetta circolare 194/2015 la stanno applicando? Questo altri corrotti dell’ INPS.grazie.. A chi mi da una risposta in merito alle mie domande.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...