Comunicati

Manifestazione nazionale Lavoratori Stagionali

COMUNICATO NUMERO 1

Il disastro economico dei lavoratori stagionali è solo all’inizio si parla di destagionalizzazione per allungare il periodo di lavoro ma da 10 anni sta accadendo esattamente il contrario le stagioni si stanno accorciando ogni anno sempre di più oggi per esempio 25 maggio l’Isola d’Elba è vuota, io consegno frutta e verdura negli alberghi e ristoranti e su 25 clienti ho appena 7 consegne.Se prima della Naspi il datore di lavoro andavano incontro alle necessità degli stagionali e tendevano ad assumere il proprio personale più fidato sei mesi all’anno per permettergli di prendere il sussidio di disoccupazione negli altri sei ora con l’introduzione della naspi questo patto è inevitabilmente saltato e i sei mesi ogni anno riusciranno a farlo sempre meno laviratori quindi oltre al danno del dimezzamento del sussidio c’è anche la beffa del dimezzamento del periodo di lavoro. Facciamo un esempio: un lavoratore stagionale semestrale prima della naspi guadagnava all’incirca €10000 durante la stagione e €5000 di sussidio di disoccupazione la tendenza per il futuro sarà un assunzione di massimo 4 mesi per un sussidio di 2 mesi vuol dire che da un reddito di €15000 l’anno si passerà a un reddito di 7500. Non si è dimezzato solo il sussidio ma anche il periodo di assunzione.  Tra qualche anno quando ne  parleranno tutti i media del danno di questo governo sarà troppo tardi dobbiamo far sentire il nostro dolore adesso.
21 novembre 2017 gli STAGIONALI fermeranno Roma

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...